Informazioni generali

Il contributo per nuclei familiari è riservato alle famiglie con almeno tre figli minori a carico e valore dell'indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non superiore a € 8.955,98.
Consiste in un assegno erogato dall'I.N.P.S. tramite il Comune di residenza per un importo massimo di euro 147,90 mensili che per l'anno 2022 viene riconosciuto esclusivamente con riferimento alle mensilità di gennaio e febbraio.
Il contributo è stato abrogato dall'art. 10 del Dgls n. 230 del 29.12.2021 che istituisce l'assegno unico

Il nucleo familiare deve essere composto almeno da un genitore e tre figli minori (appartenenti alla stessa famiglia anagrafica), che siano figli del richiedente o del coniuge o da essi ricevuti in affidamento preadottivo. Il requisito della composizione del nucleo non è soddisfatto se uno dei tre figli minori, anche se risulta nella famiglia anagrafica del richiedente, sia in affidamento presso terzi.
I requisiti devono essere posseduti dal richiedente al momento della presentazione della domanda. Chi presenta la domanda nel mese di gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’assegno, deve fare riferimento ai requisiti posseduti il 31 dicembre.
 

Tempi

La domanda va presentata al Polisportello - Viale Degli Alpini 1 entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è richiesto l'assegno nucleo familiare numeroso.

Il comune, riscontrata la sussistenza di tutti i requisiti, dispone mandato di pagamento all’INPS dandone contestuale comunicazione al richiedente.

Costi

Nessuno.

A chi rivolgersi

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì: 8.30 – 12.30; martedì 15.00 - 17.30
sabato: 8.30 – 11.30

Contatti

A chi rivolgersi

Orari di apertura

Contatti

Ultimo aggiornamento:

29/04/2022
Approfondimenti

Normativa:

DPCM n. 159 del 05.12.2013 "Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’indicatore della situazione economica equivalente
L. n. 448, art. 65, del 23 dicembre 1998 "Assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori".
Art. 13 legge n. 97/2013 del 06.08.2013.
Parere ANCI in materia di accesso dei cittadini stranieri alle prestazioni sociali

Documentazione da presentare:

La domanda va presentata al Polisportello allegando i seguenti documenti:
1. certificazione I.S.E.E aggiornata;
2. fotocopia del documento di identità del richiedente;
3. fotocopia del permesso di soggiorno del/della richiedente e dei familiari del richiedente (per i cittadini extracomunitari) in corso di validità;
4. coordinate bancarie per pagamento tramite Bonifico Bancario o Libretto Postale (D.L. 201/2011).

Il richiedente è tenuto a comunicare tempestivamente ogni eventuale variazione della composizione e della residenza del proprio nucleo familiare.

Modalità di pagamento

Il Comune, dopo aver controllato la sussistenza dei requisiti, trasmette la domanda all'Inps dandone comunicazione al richiedente.
L’Inps eroga il contributo con cadenza semestrale posticipata.
Il diritto all’assegno decorre dal primo giorno del mese in cui si è verificata l’iscrizione dei tre figli minori in anagrafe e cessa dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene meno il requisito della presenza di 3 figli minori nel nucleo familiare.
Il contributo viene liquidato entro 3 mesi dalla data di presentazione della domanda.

 

Ulteriori informazioni:

Requisiti:
• essere residenti nel Comune di Piove di Sacco o di Polverara o di Pontelongo (dal 14.03.2018 i tre Comuni sono in Gestione Associata per i Servizi Sociali);
• il cittadino extra comunitario deve trovarsi in almeno una di queste condizioni:
a) essere titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
b) essere familiare di cittadini italiani, dell’Unione Europea o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro,  ed essere titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
c) essere rifugiato politico (oppure un suo familiare o superstite);
d) essere titolare della protezione sussidiaria;
e) essere cittadino/lavoratore del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia (oppure un suo familiare);
f) essere titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro (oppure un suo familiare), ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D.lgs. 40/2014;
g) aver soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri (oppure un suo familiare o superstite);
h) essere apolide (oppure un suo familiare o superstite).
• avere 3 o più figli in minore età;
• i figli minori devono essere residenti nel Comune di Piove di Sacco ed iscritti nella stessa scheda anagrafica del richiedente e convivere effettivamente con lui per tutto il periodo dell’erogazione dell’assegno;
• avere un Indicatore della Situazione Economica - ISEE non superiore ad euro 8.955.98;

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi sociali (Responsabile: Rauli Katia - Responsabile del settore VII - servizi sociale - asilo nido)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso