Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Contributo regionale per badanti

Scade il 30 novembre, anzich? il 31 dicembre come gli altri anni, il termine per presentare domanda di contributo regionale per badanti.

COMUNE DI PIOVE DI SACCO

 

CONTRIBUTO REGIONALE PER BADANTI

(D.G.R. n. 3630 del 13.12.2002)

 

 

1.       Chi può fare la domanda:

 

Le persone non autosufficienti che hanno sottoscritto un contratto di lavoro con uno o più assistenti familiari per la propria assistenza in casa o per le quali lo stesso contratto viene stipulato da un familiare (parente o affine entro il IV grado)

 

2.       Entro quale termine:  entro il  30 NOVEMBRE 2003

 

3.       Dove rivolgersi per la presentazione della domanda: presso i CAAF indicati nel retro;

 

4.       Condizioni di ammissibilit?

 

Ai fini della ammissione al contributo la persona assistita o un suo familiare inoltra al Comune di residenza presso i CAAF la domanda di contributo che in autocertificazione dichiari l'esistenza e/o gli estremi della seguente documentazione:

 

a)       contratto di lavoro per la regolare assunzione di una persona dedicata allo svolgimento di funzioni assistenziali a favore di persona, appartenente al nucleo familiare, non autosufficiente;

 

b)       attestazione della condizione di non autosufficienza accertata dalla Unit? Valutativa Multidisciplinare del Distretto;

 

c)       documentazione autorizzativa rilasciata dalla competente autorit? a norma della legge 189/2002 se prevista;

 

d)       estremi della ricevuta del pagamento degli oneri economici connessi alla regolarizzazione dei rapporti antecedenti il contratto di lavoro.

 

In attesa dell'accertamento della UVMD il richiedente può allegare alla domanda un certificato di non autosufficienza rilasciato dal medico curante.

 

Le persone che:

 

q       gi? beneficiano della legge regionale 28/91;

 

q       sono in graduatoria dei beneficiari di cui alla legge regionale 5/01 e successive modificazioni e integrazioni;

 

q       hanno avuto certificazioni emesse dalla UVMD per l'accesso a servizi e prestazioni previste per persone non autosufficienti;

 

q       beneficiano dell'assegno di accompagnamento;

 

q       sono gi? state riconosciute nella condizione di gravit? di cui all'art. 3 comma 3 della L. 104/92;

 

documentano la loro condizione di non autosufficienza allegando alla domanda di contributo la dichiarazione di essere beneficiari delle prestazioni e dei servizi specificati sopra.

 

Non sono ammessi ai contributi di cui al presente atto le persone che gi? beneficiano dei contributi previsti a favore delle famiglie che assistono in casa persone con demenza di tipo Alzheimer o con altre forme di demenza in riferimento alla legge regionale n. 5/01 e successive modificazioni e integrazioni nei limiti temporali di valenza del contributo.

 

5.   Limite ISE per l'accesso al contributo

 

L'ammissione al contributo viene operata in riferimento alle situazioni economiche del nucleo familiare in cui vive la persona assistita, identificate con i parametri ai fini ISE e distinte in base ai seguenti livelli economici:

 

a)       per nuclei familiari fino a tre componenti (compresa la persona assistita) viene assunto il livello economico massimo (ISE) di ? 26.855,76;

 

b)       per nuclei familiari con più di tre componenti viene assunto il livello economico massimo (ISE) di ? 41.316,55.

 

6.  Determinazione del contributo

 

Il contributo prevede l'erogazione di:

 

a)       un contributo "una tantum? del valore di ? 200,00 a favore delle famiglie che hanno regolarizzato un assistente familiare extracomunitario adibito all'assistenza di componente non autosufficiente versando presso le Poste Italiane entro l'11 novembre 2002 il contributo forfetario di ? 290,00 come previsto dalla Legge 30 luglio 2002, n.189

 

b)       un contributo mensile da ? 100,00 a ? 150,00 per un assistente familiare di componente non autosufficiente, regolarmente assunto con contratto di lavoro, in funzione dell'impegno settimanale. L'impegno va dalle 24 alle 46 ore settimanali, dato rilevabile dal contratto di lavoro.

 


 

ELENCO CAAF CONVENZIONATI PER LA COMPILAZIONE DELLE

 DOMANDE DI CONTRIBUTO REGIONALE BADANTI

 

 

SEDI DI PIOVE DI SACCO

 

 

1) ACLI

 

P.zza Incoronata, 16 - (tel. 049 9703542)

Mercoled? e sabato dalle ore 9 alle ore 12, gioved? dalle ore 15 alle ore 18.

 

 

2) C.I.A.

 

Cortile San Martino n. 4/5 - (tel. 049 5841958)

Da luned? a venerd? dalle ore 8.30 alle ore 12.00, il gioved? anche dalle ore 15 alle 18.

 

 

3) C.G.I.L.

 

Via A. Gramsci n. 2 - (tel. 049 9703732)

Da luned? a venerd? dalle ore 8.30 alle ore 12.30, e dalle ore 14.30 alle ore 18.30

 

 

4) C.I.S.L.

 

Cortile San Martino n. 8 - (tel. 049 9702579)

Luned? 15.00 - 18.30

Mercoled? 9.00 -12.30  e 15.00 - 18.30

Venerd? dalle ore 9.00 alle ore 12.30

 

 

5) CONFESERCENTI

 

Via Mazzini n. 28/5 - (tel. 049 5840565)

Da luned? a gioved? dalle ore 9 alle ore 12.30

Dalle ore 14 alle ore 18; l venerd? dalle ore 9 alle ore 13.

 

 

6) U.I.L.

 

Via Crociata n. 20 - (tel. 049 9703646)

Tutti i Gioved? dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

 

 

7) COLDIRETTI

 

Via L. Piron, 8  - (tel. 049-5840518)

Dal luned? al venerd? dalle ore 8.30 alle ore 12,00

 

 

8) ALAR

 

 

Via Passaggio Bottesin n.1-4 (tel. 049-9703737)

             oppure

Cortile S. Martino n. 15 - ( 049-9701521)

Dal luned? al Venerd? dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30