Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Alla ricerca dell'Archivio perduto - Anno II

Anche quest'anno un importante momento di studio e di ricerca dedicato ai temi dell'archivistica e della memoria storica, articolato in un programma di iniziative che si svolgeranno nei mesi di settembre e ottobre.

Archivio Perduto II


Progetto Citt?-Scuola-Memoria

Piove di Sacco 27 Settembre - 11 Ottobre 2003

 

 

Ricordarmi di te? S?, povero fantasma, finch? la memoria tiene seggio in questo mondo impazzito. Ricordarmi di te!

William Shakespeare, Amleto

 

 

"L'archivio non ? solo il posto in cui vengono conservati i documenti del passato ma anche il luogo in cui il passato viene costruito e creato. (?) Quando un certo sostrato di conoscenze comuni si perde, si spezza la comunicazione tra epoche e generazioni? (Aleida Assmann).

Lo scorso  settembre ci siamo ritrovati per riflettere sullo stato di conservazione dell'Archivio comunale di Piove di Sacco e per augurarci che venisse collocato in una sede più dignitosa e reso consultabile. E' stato come lanciare un SOS, che ? stato generosamente raccolto sia dall'Amministrazione comunale, sia dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dalla Regione Veneto, che colgo nuovamente l'occasione per ringraziare in egual misura.

Ricordo una storiella raccontata da Kant:

Un vecchio contadino sta per morire e convoca i suoi figli intorno al letto. Nel nostro misero campo - sussurra con l'ultima voce, ? sepolto un grande tesoro - cercatelo, figli miei. Dopo i funerali, i figli iniziano a scavare nel campo arido e sassoso, vangano e zappano notte e giorno. Il tesoro non si ? mai trovato, ma a forza di scavare quel campo ? diventato mille volte più fertile.

Non sappiamo se l'archivio di Piove di Sacco custodisca dei tesori, sappiamo però che, una volta riordinato, inventariato e reso consultabile per via telematica,  render? molto più gratificante il lavoro di quanti vorranno, raccogliendo l'invito di Paolo Sambin, "archivum insequimini?, ossia mettersi all'inseguimento dei documenti d'archivio.

L'Assessore alla Cultura

Vanna Benasciutti



 

 

1. Memoria - Convegno

 

Sabato 27 Settembre ore 9.30 - 13.00

presso Teatro Filarmonico comunale, via Cardano 7

 

 

 

ALLA RICERCA DELL'ARCHIVIO PERDUTO

ANNO II

 

ARCHIVI RITROVATI

 

?      L'Archivio della Scuola Regina Margherita

 

 

?      Notizie sull'ordinamento dell'Archivio Comunale di Piove di Sacco

 

?      Ricordo di Paolo Sambin

 

 

Partecipano:

 

 

Antonio Finotti, Presidente Fondazione Ca.Ri.Pa.Ro,

Il sostegno agli archivi da parte della Fondazione

 

Vanna Benasciutti, Assessore alla Cultura  del  Comune di Piove di Sacco,

Comunicazione ufficiale dell'intitolazione dell'archivio comunale di Piove di Sacco a Paolo Sambin

 

Sante Bortolami, docente di Storia medievale all'Universit? di Padova

Ricordo di Paolo Sambin

 

Alberto Padoan, Assessore ai  Servizi Formativi del  Comune di Piove di Sacco

 

Francesca Fantini  d'Onofrio, direttrice Archivio di Stato di Padova

 

Luigi Contegiacomo, Presidente  A.N.A.I. Veneto

 

Ettore Antico, Dirigente Scuola Media E.C. Davila - Regina Margherita

 

Andreina Rigon, Regione Veneto

Interventi della Regione a favore degli arhivi

 

Giorgio Meneghetti, Dirigente  Area tecnica del Comune  di Piove di  Sacco

L'archivio dell'area tecnica

 

 

Patrizia Dalla Vecchia, Valentina Petitjacques Biolo, docenti scuola media

L 'archivio  della scuola Regina Margherita

 

Lorenzo Maggi, Francesca Pivirotto Archivisti

Notizie  sull'archivio  del Comune di Piove di Sacco


 

A seguire ore 11.45

 

2. Memoria - Mostra

presso Sede ex Liceo, via Garibaldi,50

 

DALL'OBLIO ALLA MEMORIA:

L'ARCHIVIO RITROVATO

DELLA SCUOLA REGINA MARGHERITA

Inaugurazione

Brindisi

 

 

La Mostra rester? aperta fino a SABATO 11 ottobre.

 

nei seguenti orari:

LUNEDI', MARTEDI', GIOVEDI', VENERDI' ORE 16.00- 19.00

MERCOLEDI', SABATO, DOMENICA ORE 10.00-12.30 E 16.00-19.00

Le scuole interessate al la mostra possono effettuare visite guidate prenotandosi al numero 049.9709319


 

3. Memoria - Cinema

In collaborazione con Nuova Scena Saccisica

e le scuole medie superiori di Piove di Sacco

 

cinema Politeama

Venerd? 26 e marted? 30 settembre ore 9.00

La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana

Proiezione della prima e seconda parte del  film

 

Dal 1960 ad oggi le vicende della famiglia Carati: dal boom economico all'antipsichiatria, il '68, lo smantellam,ento delle fabbriche, l'omicidio Falcone, la Mafia che si ribella. Un film che affascina, fa ridere, paingere, infuriare. Un piccolo capolavoro di cinema della memoria

Nella prima parte del film La meglio gioventù (Italia, 2003, 366' complessivi) ci sono, per quanto solo accennati, il coraggio e l'intelligenza di chi ricostru? l'Italia dopo i disastri del fascismo e della guerra. C'? la ribellione dei loro figli e figlie. C'? la generosit? di chi, come Nicola (interpretato da Luigi Lo Cascio), negli anni 70 provò a realizzare il sogno di liberare il mondo dalla chiusura morale e dall'ingiustizia, insieme con la presunzione criminale e stupida di chi invece, come Giulia (Sonia Bergamasco), s'immaginò padrone della vita e della morte, sostituendo quel sogno con un incubo.

Poi, nella seconda parte ci sono la trasformazione economica e sociale degli anni '80, il dilagare della corruzione, l'attacco della mafia allo Stato e alla magistratura. E c'?, soprattutto, un senso di disorientamento e di vuoto, come se, perduta quella dei padri e delle madri, l'Italia dei figli, la nostra Italia, rischiasse di sprofondare nella volgarit?, di tradire la sua vocazione storica alla bellezza, appunto.

Qualche volta la storia e la cronaca politica sono alluse, qualche volta, al contrario, entrano nelle vicende personali con invadenza tragica, come nel caso dell'assassinio e dei funerali di Giovanni Falcone. Mai, tuttavia, si sovrappongono alle storie dei singoli e ai loro sentimenti. E' questo che fa di La meglio gioventù non tanto lo specchio di una generazione quanto un "frammento? della sua memoria, un frammento sempre verosimile e spesso anche tenero.

Insomma, ? un'Italia "bella?, nelle sue luci e nelle sue ombre, e addirittura nel suo buio, quella inventata e raccontata dal cinema/memoria di Giordana, Petraglia e Rulli. E' un'Italia che forse non  esiste, ma che alcuni, pochi o molti, amano sognare e sperare. Ed ? comunque la stessa che, da banchiere, sogna e spera Carlo (Fabrizio Gifuni): immediata e diretta, responsabile e seria. E' un'Italia, ancora, che ha il coraggio di mantenere fede a se stesa: allo splendore della sua terra, ai colori del suo mare, alla grandezza della sua arte.

 

Roberto Escobar Il Sole 24 ore, 6 luglio 2003


 

INFORMAZIONI:

 

Assessorato alla Cultura - via Garibaldi, 40, Piove di Sacco

Tel.049/970.93.19-049/970.93.14

e-mail: biblioteca@comune.piovedisacco.net

Orari: dal luned? al Venerd? ore 9.00-13.00/15.00-18.00 Sabato 9.00-12.00