Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.382.960
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici
800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Deliberazione di Giunta comunale n. 144 in data 2/11/2004

Indirizzi per la gestione dei corsi Scoletta e delle sale espositive 2004/05 Indirizzi per la gestione dei corsi Scoletta e delle sale espositive 2004/05.

La Giunta Comunale Premessa Il 30 giugno scorso ? scaduta la convenzione pluriennale tra l'Amministrazione comunale e la Pro Loco Citt? di Piove di Sacco per la gestione dei corsi Scoletta, che da più di quindici anni rappresentano una risposta assai apprezzata alla domanda di formazione permanente da parte degli adulti. Questa modalit? ha consentito una serie di vantaggi a ulteriore qualificazione dell'iniziativa:
1) una semplificazione delle procedure amministrative
2) una certa flessibilit? nelle proposte
3) la valorizzazione del volontariato associativo
4) una fonte non indifferente di autofinanziamento per l'associazione. Nel corso degli anni questi obiettivi sono stati in parte confermati (per i punti 1 e 3) in parte disattesi (per i punti 2 - si riscontra un livello di inamovibilit? di alcune proposte forse non pienamente giustificato, e 4 - dove una certa costosa organizzazione di alcuni corsi ha notevolmente contratto i margini operativi; talvolta peraltro recuperati ma a scapito di un aumento dei costi generali a carico del Comune). Pertanto, si ritiene necessaria una riflessione ponderata e ad ampio raggio sull'iniziativa e sul modo di proporla e di gestirla: senza comunque trascurare la opportunit? di garantire ne frattempo continuit?.
Risulta quindi apprezzabile la rinnovata disponibilit? manifestata dalla Pro Loco Citt? di Piove di Sacco di gestire anche per l'annata 2004/05 i corsi della Scoletta, proponendo - nella more di considerazioni più puntuali che saranno oggetto di approfondito confronto nelle sedi opportune e nei tempi utili per la prossima stagione 2005/06 - i seguenti indirizzi di merito, in linea con le condizioni gi? oggetto delle scadute convenzioni in proposito:
a) la natura e il calendario dei corsi dovranno essere preventivamente concordati con l'Assessorato ai Beni culturali
b) i corsi si svolgono in via principale all'interno degli spazi del Centro culturale, e in via subordinata e preventivamente concordata con l'Assessorato ai Beni culturali in altri spazi per i quali comunque deve escludersi il pagamento di canoni di affitto (o simili) sia in forma diretta a carico del bilancio della Scoletta che indirettamente a carico dell'Amministrazione comunale anche a titolo di compensazione
c) la Pro Loco garantisce l'azione volontaria connessa all'apertura, chiusura e custodia degli spazi adibiti ai corsi; diversamente concorder? in via preventiva con l'Assessorato ai Beni culturali le modalit? alternative
d) le attivit? da finanziare con gli eventuali utili dovranno essere indistintamente concordate in via preventiva con l'Assessorato ai Beni culturali, sulla scorta del rendiconto definitivo dei corsi.

Alla stessa stregua si ritiene di rispondere alle esigenze di continuit? nella gestione degli spazi espositivi del Centro culturale (due sale a dx e una a sx del primo piano), la cui convenzione ? ugualmente scaduta il 30 giugno scorso.
In particolare, si confermano le premesse e le condizioni esposte nel relativo disciplinare anche per quanto riguarda la messa in disponibilit? a favore della Pro Loco dei locali gi? identificati come sede operativa, alle condizioni compensatorie previste all'art. 4; per quanto riguarda in particolare la gestione delle sale espositive, nelle more di un approfondimento circa nuove eventuali proposte da avviare dall'annata 2005/06, si ripropongono i seguenti indirizzi (anche ai fini e per gli effetti di cui all'art. 12 della legge 241/1990):
a) le mostre vanno organizzate in via generale nelle due sale disponibili; la fruizione della terza sala va preventivamente concordata di volta in volta, tenendo conto in via prevalente di eventuali esigenze dei servizi comunali
b) tutte le mostre sono soggette al pagamento degli importi stabiliti, da riscuotersi a cura della Pro Loco che ne d? puntualmente conto come 'posta attiva' in sede di programmazione delle attivit? da concordare con l'Assessorato ai Beni culturali
c) solamente la collettiva biennale del Gruppo Artisti della Saccisica non ? soggetta al pagamento di cui al punto precedente, ferma restando ogni altra condizione prevista nella richiamata convenzione; questa esenzione deve ritenersi a tutti gli effetti contributo dell'Amministrazione comunale a sostegno dell'iniziativa.
Quando le mostre si svolgano in tutt'e tre le sale, i medesimi spazi potranno essere contemporaneamente utilizzati dall'Amministrazione comunale per ulteriori iniziative non in concorrenza o di intralcio con l'attivit? espositiva in corso.

Visto l'art. 12 della legge 241/1990;
Visto il D. M. 31 dicembre 1983 individuazione delle categorie dei servizi pubblici locali a domanda individuale;
Visto l'art. 50-bis dello Statuto comunale;

Acquisiti i pareri di cui all'art. 49 del D. Lgs 267/2000;
Ad unanimit? di voti favorevoli, espressi in forma legale,

D E L I B E R A

1. di approvare gli indirizzi suesposti allo scopo di garantire continuit? alle attivit? della Scoletta e delle Sale espositive comunali per il periodo 2004/giugno 2005;
2. di incaricare il Dirigente dell'Area servizi alla Persona di dare esecuzione a questi indirizzi e di vigilare sul loro corretto svolgimento; l'Assessore ai Beni culturali presenter? alla fine della stagione una dettagliata relazione in argomento proponendo anche delle linee di indirizzo per gli anni futuri;
3. di dichiarare, con separata ed unanime votazione, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi di Legge.