Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.382.960
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici
800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Deliberazione di Giunta comunale n. 158 in data 7/12/2004

Adesione al Consorzio Energia Veneto - CEV Adesione al Consorzio Energia Veneto - CEV

LA GIUNTA COMUNALE

 

PREMESSO che il D.Lgs. n. 79 del 16.3.1999, in attuazione della Direttiva Europea 96/92/CE recante "Norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica", ha segnato l'avvio, anche per l'Italia, di una nuova riforma del settore elettrico, il cui scopo ? quello di favorire la liberalizzazione e quindi la concorrenza nel mercato dell'energia elettrica;

PREMESSO che il decreto summenzionato e la successiva deliberazione n. 20/03 dell'Autorit? per l'Energia elettrica e il gas individuano i requisiti necessari per poter accedere al libero mercato, definendo i "criteri di idoneit?" sia per il singolo utente che per! Consorzi di utilizzatori, quali unit? tecnico/amministrativa in grado di stipulare contratti di fornitura di energia elettrica con qualsiasi produttore, distributore, sia in Italia che all'estero;

PRESO atto che, con lettera dell'8 aprile 2002, l'ANCI Veneto ha promosso la costituzione di un consorzio per l'acquisto di energia elettrica;

CHE in data 23.12. 2002, con atto notarile n. 120.059 di Rep. e n. 34.488 di Racc., a rogito del Notaio dott. Giuseppe Fietta di Bassano del Grappa, tra i Comuni di Marostica (VI), Este (PD), Vittorio Veneto (TV), Santa Lucia di Piave (TV), Mogliano Veneto (TV), Valdagno (VI) e Agugliaro (VI), si ? costituito il Consorzio Energia Veneto (CEV) la cui durata ? stata fissata al 31.12.2030;

CHE detto Consorzio ha lo scopo di coordinare l'attivit? degli enti e delle imprese consorziate e di migliorare la capacit? produttiva e l'efficienza fungendo da organizzazione comune per ('attivit? di acquisto, approvvigionamento, distribuzione, erogazione, vendita e ripartizione tra i consociati stessi di ogni fonte di energia, nonch? la prestazione di servizi funzionali al!'ottimizzazione dell'utilizzo di fonti energetiche nell'attivit? di impresa;

CONSIDERATO che lo Statuto dell'Ente contiene, all'art. 5, una clausola di accessione secondo la quale il consorzio, su decisione del Consiglio direttivo, ? aperto all'adesione di altri enti ed imprese in possesso dei requisiti stabiliti nel medesimo articolo 5), tra i quali i limiti dimensionali di consumo ed i requisiti fissati dalla legislazione comunitaria e nazionale succitata;

RICHIAMATA la direttiva 2003/54/CE (che abroga la direttiva 96/92/CE) contenente norme comuni per il

mercato interno dell'energia elettrica, ritenuta di immediata applicazione in quanto incondizionata e sufficientemente dettagliata, la quale, di fatto, ha soppresso, dal 1^ luglio 2004, il requisito tecnico consistente nel raggiungimento di una soglia di consumo annuo di energia elettrica, ai fini dell'accesso al mercato libero;

DATO atto, quindi, che sussistono tutti i presupposti ed i requisiti necessari affinch? il comune di Piove di Sacco possa richiedere l'adesione al Consorzio;

CONSIDERATO che il costo medio annuo sostenuto da questo Comune per il consumo di energia elettrica ammonta a ?. 270.000,00 , circa e che, pertanto, con l'adesione al Consorzio, si prevede un sicuro risparmio rispetto alle tariffe del mercato vincolato

CHE, inoltre, il fornitore di energia emetter?, tramite il CEV, due sole fatture (per IVA diversa) per tutti i

punti di prelievo, consentendo quindi notevoli semplificazioni anche dal punto di vista amministrativo;

RITENUTO, pertanto, di inoltrare al Consorzio Energia Veneto con sede in Verona, Corso Milano 55, domanda di ammissione al Consorzio;

PRECISATO che, ai sensi del punto 6) dell'atto costitutivo, l'adesione comporta il versamento di una quota di ? 500,00 oltre che di un contributo annuale stabilito dal regolamento da quantificare in fase successiva;

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

VISTO lo statuto del Consorzio Energia Veneto ed il Regolamento consortile, agli atti;

ACQUISITI i pareri di cui a!l'art. 49, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000;

AD unanimit? di voti espressi nelle forme di legge,

DELIBERA

1. di aderire al Consorzio Energia Veneto - CEV con sede in Verona, C.so Milano n. 55;

2. di precisare che l'adesione avr? decorrenza a far data dall'accoglimento della domanda da parte del Consiglio Direttivo del CEV;

3. di dare atto che la quota iniziale di adesione pari a ?. 500,00 (cinquecento/00) da versarsi al fondo consortile, costituisce la quota di ingresso al Consorzio Energia Veneto - CEV

4. di impegnare la quota suddetta pari a ?. 500,00 (cinquecento/00) nel capitolo 11600" Contributi a carico cannone"

4. di incaricare il Responsabile del servizio di tutti gli adempimenti inerenti conseguenti al presente provvedimento, ivi compresa la sottoscrizione degli atti e l'assunzione della spesa relativa alla quota iniziale di adesione e al contributo fisso annuale da quantificare in una fase successiva.

5. di dichiarare, con separata ed unanime votazione, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi di Legge.