Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Deliberazione di Giunta comunale n. 36 in data 22/02/2005

Programma per la soppressione dei passaggi a livello e per ammodernamenti della linea ferroviaria Adria Mestre - Conferenza di servizi - C.T.R. - Osservazioni su progetto definitivo aggiornato Programma per la soppressione dei passaggi a livello e per ammodernamenti della linea ferroviaria Adria Mestre - Conferenza di servizi - C.T.R. - Osservazioni su progetto definitivo aggiornato

LA GIUNTA COMUNALE

PREMESSO CHE

  • La Societ? SISTEMI TERRITORIALI spa, con sede in Venezia Mestre, via Poerio 34, ? soggetto attuatore degli interventi di "Ammodernamento della linea ferroviaria Adria-Mestre - Eliminazione dei punti critici", ai sensi dell'accordo di programma sottoscritto in data 17/12/2002 tra Stato e Regione del Veneto;

  • a seguito di nota 743921/45.01 del 15/11/2004, acquista con prot. 33967 del 15/11/2004, in data 17/12/2004 si ? aperta la Conferenza di Servizi per l'approvazione del progetto definitivo per l'eliminazione di passaggi a livello lungo la linea ferroviaria che per il territorio comunale interessa le vie Ramei e Padre Marigo da Piove;

  • La Regione del Veneto, con nota prot. 65401/45.01 del 1/2/2005 acquista con prot. 3437 del 7/2/2005 ha riconvocato per il giorno 11/3/2005 la seconda riunione della conferenza di servizi di cui all'oggetto, dopo quella tenutasi il 17/12/2004. Con nota Prot. 116279/4600 del 18/2/2005, acquisita con prot. 4794 del 19/2/2004, la medesima Regione ha convocato per il 24/02/2004, la Commissione Tecnica Regionale sullo stesso argomento in oggetto;

  • In allegato alla nota prot. 65401/45.01 del 1/2/2005 veniva trasmesso copia del progetto definitivo aggiornato con "Le modifiche e/o varianti accolte ed introdotte nella presente revisione sono quelle che non implicano nuovi espropri rispetto al Progetto Definitivo originale, mentre sono rimandate a successiva fase quelle che implicano espropri di aree diverse e che richiedono quindi una preventiva comunicazione ai nuovi proprietari interessati";

  • la Giunta Comunale aveva espresso pareri in merito al progetto, con delibera G.C. n^ 109 del 27/7/2004 e G.C. 6 del 11/1/2005 i cui contenuti sostanziali delle osservazioni erano;

Per tutti gli interventi previsti si devono seguire, per quanto possibile, le linee di confine propriet?, al fine di minimizzare i disagi per i cittadini in caso di esproprio;

Intervento Via Ramei - V. P. Marigo da Piove

  1. E' necessario prevedere un sottopasso pedonale in via Ramei; ove non fosse possibile , si possono prevedere due bretelle per il collegamento, lato ovest, della strada via P. Marigo da Piove - via Ramei;

  2. Il sottopasso tipo 1 deve essere previsto con passaggio rialzato ciclopedonale analogo Tipo 3

  3. Sezioni stradali coordinate con quelle previste dal progetto "Costruzione di strada di collegamento tra via Ramei nel Comune di piove di Sacco e via Monte Cengio nel comune di Campolongo Maggiore per soppressione P.L: 1+650 e 2+192 della Linea Ferroviaria Adria Mestre" progetto definitivo Porf. Enzo Siviero 15/12/1999 e comunque nel rispetto della normativa DM 5/11/2001 "Norme Funzionali e geometriche per la costruzione delle strade

  4. Il dimensionamento delle tubazioni di scoli e fossi deve rispettare il parere del Consorzio di Bonifica Bacchiglione-Brenta in quanto la zona e sottoposta a vincolo dei capifosso, oltre che per la presenza di scolo consorziale;

  5. Sempre in corrispondenza dell'intervento su via Ramei, non risulta opportuno prevedere l'estensione individuata quale "Futuro collegamento" a est ma il raccordo mediante "pipetta" alla nuova strada poderale in adiacenza alla linea ferroviaria, prevedendo in futuro la prosecuzione della strada stessa fino a via Righe, in modo da eliminare ulteriore PL;

  6. Deve essere valutata la possibilit? di raccordare la strada poderale ad ovest della linea ferroviaria direttamente a via Ramei e non su strada privata accesso a fondo;

    Intervento Stazione ferroviaria di Piove di Sacco

  7. Sottopassaggio ferrovia in zona Stazione di Piove di Sacco - Deve essere previsto l'abbattimento delle barriere architettoniche;

  8. Si deve prevedere un sistema di illuminazione naturale diretta del sottopasso stesso.

Ravvisato che

In relazione ai punti sopra riportati, il progetto ha/nonha recepito quanto segue:

  1. non sono stati previsti il sottopasso ciclopedonale in via Ramei e le bretelle del raccordo tra la complanare alla ferrovia ed il nuovo sottopasso della ferrovia in sostituzione del passaggio a livello di via Padre Marigo;

  2. Il sottopasso previsto ? di tipo 1 senza la specificazione se con marciapiede (Tipo1) o con pista ciclabile (Tipo 1A);

  1. Risulta eliminato il "futuro collegamento", mentre non viene modificato in alcun modo il tracciato della strada di progetto, senza quindi prevedere il ritorno diretto sulla complanare di progetto ad est della ferrovia;

  2. Il raccordo tra la nuova complanare a ovest e via Ramei viene indicato come eventuale futura deviazione della strada poderale.

Gli interventi di cui ai punti 7) e 8) vengono indicati come inseriti nel "progetto definitivo delle opere di Stazione" (Pag. 22 della relazione)

Ritenuto che

  • la tipologia del sottopasso adottato per via Padre Marigo da Piove risulta comunque compatibile con il transito di cicli e pedoni in area riservata, (se adottato il tipo 1A), la mancanza di bretelline tra la nuova complanare ed il sottopasso comporta un aggravio di percorso per tutti i cicli che da via Ramei (via Scardovara) dovessero raggiungere l'area del parco dei casoni;

  • La scelta di mantenere un futuro raccordo tra la complanare ad ovest e via Ramei attraverso una strada privata comporta ovvi problemi di avere un traffico di una strada comunale che per un breve tratto transita su suolo altrui;

  • viene recepito parzialmente il punto 5, solo per la parte che prevede l'eliminazione della previsione di un nuovo futuro tratto stradale, mentre non viene in alcun modo recepita la migliorai proposta per non aggravare il traffico di un tratto stradale inadeguato e tortuoso;

Visto che

Relativamente alla seconda proposta di osservazioni, espressa con delibera G.C. 6/2005, con la quale si chiedeva la previsione di un nuovo sottopasso in corrispondenza i via Monte Berico, non risulta presa in esame.

 

DATO ATTO che sono stati acquisiti i pareri di cui all'art. 49 del D.lgs. 18.08.2000, n. 267 tuel;

AD UNANIMITA' di voti favorevoli, espressi in forma legale;

D E L I B E R A

  1. di APPROVARE i contenuti di cui alle premesse;

  2. di precisare le seguenti indicazioni in merito al progetto:

  1. che siano previste bretelline di raccordo tra la complanare ad ovest della linea ferroviaria tra via Ramei e via Padre Marigo da Piove, direttamente sul sottopasso in modo da limitare il percorso per i ciclisti ed i pedoni che devono attraversare la linea ferroviaria, rivalutando la necessit? del sottopasso Tipo 3;

  2. verificare la fattibilit? del raccordo diretto tra la nuova strada in sostituzione di via Padre Marigo, lato est della ferrovia, mediante curva di ritorno con minor raggio, o, se non possibile, riqualificando il tratto di strada esistente esistente;

  3. prevedere un raccordo più diretto tra la nuova complanare ad ovest della ferrovia con via Ramei, all'interno dell'intervento in progetto;

  4. verificare che "Per tutti gli interventi previsti si devono seguire, per quanto possibile, le linee di confine propriet?, al fine di minimizzare i disagi per i cittadini in caso di esproprio" in particolare prolungando il sottopasso della ferrovia in sostituzione del passaggio a livello di via Padre Marigo da Piove, direttamente su via Vecellio (erroneamente chiamata SP 93);

  5. in relazione all'intervento in corrispondenza della via Cansiglio, diramazione privata, viene indicato un "Eventuale collegamento interpoderale". Su tale previsione, questa amministrazione non si era espressa con le precedenti delibere. Si ritiene che tale intervento non assuma carattere di priorit?. In presenza di ulteriori interventi potr? essere valutata la possibilit? di un riassetto funzionale della viabilit? locale a servizio e complemento degli attraversamenti ferroviari.

  6. riproporre la richiesta di un sottopasso ciclopedonale in corrispondenza di via Monte Berico a sud di Piove di Sacco;

3. di INCARICARE il Dirigente dell'area Tecnica e Territorio di trasmettere la presente quale osservazione sia in sede di Commissione Tecnica , convocata per il 24/2/2005 che Conferenza di servizi convocata per il giorno 11/3/2005:

4. di DICHIARARE, con separata ed unanime votazione, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi di Legge.