Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Messaggio del Sindaco al Consiglio Comunale ed alla Città

Le tradizioni sono importanti e la memoria condiziona il nostro modo di essere e di pensare, e così,   giunto all’ultimo consiglio comunale, agli ultimi giorni dell’anno, non me la sento di salutare il 2010 senza formulare gli auguri a tutte quelle persone che nel 2010, in questo palazzo, hanno incontrato la mia vita ed io la loro.
Auguro quindi Buon Natale e felice Anno Nuovo:
- a tutti i cittadini che ho avuto il piacere di incontrare e conoscere, pur sapendo che qualcuno di loro forse non lo rivedrò più.
 - a chi ha perduto il lavoro e adesso vive l’angoscia dell’inutilità, a questi auguro di rientrare nel ciclo produttivo e ritrovare la serenità per sé e per la famiglia.
- agli imprenditori che stringono i denti, cercando un modo per fare profitto senza togliere dignità ai loro dipendenti, a loro auguro salvaguardia della produzione e che il nuovo anno sia generoso.
- a chi ha a cuore il nostro paese e le sue bellezze architettoniche, auguro che il Natale gli regali polmoni e fiato per non smettere mai di ricordarci i doveri che abbiamo di tutelarle per il futuro.
- al federalismo fiscale auguro che finalmente arrivi, non ha importanza se arriverà sulle renne o cavallo di una scopa, purché non sia più un’espressione retorica o qualunquista, e che giunga accompagnato dalle sue sorelle maggiori Solidarietà e Responsabilità.
- ai nostri vecchi, che nella profondità delle rughe hanno la tradizione della fatica e della tolleranza della nostra terra, il Natale regali loro la costanza della memoria e della parola di fronte alla nostra facile distrazione, a tutti gli anziani ovunque si trovino, auguro di avere sempre vicino a loro un parente, un infermiere o un amico che con dolcezza, li stringa a sé nel momento giusto. 
- ai nostri ragazzi che stanno gridando nelle scuole la loro volontà di partecipare, di esserci, io auguro che il Natale porti loro il profumo del rispetto e l’intensità del domani, auguro che la loro protesta non si trasformi mai in rancore sterile e disperato, ma possa trovare ampi spazi di inserimento e di protagonismo. 
- a tutte le nostre famiglie che contengono la vitalità della nostra esistenza, auguro che sappiano difendere la tenerezza dei rapporti e momenti prolungati di affetto e di intimità.
Ed infine voglio mandare un augurio anche a questo nostro paese dove scommettiamo di vivere ogni giorno, nelle sue strade, nelle sue piazze nelle sue case, dove vogliamo che nostri figli crescano sereni, dove proteggiamo le consuetudini del nostro vivere insieme, dove lavoriamo cercando di fare del nostro meglio, dove abbiamo ancora voglia di pensare quale sia il bene della nostra comunità, dove guardandoci capiamo che per ciascuno di noi ha ancora un significato profondo dirci:  BUON NATALE