Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

La Villa Veneta: la casa perfetta - Incontri sul tema

L’Assessorato alla cultura e all’Identità veneta del Comune di Piove di Sacco e la Delegazione FAI di Padova organizzano, in collaborazione con il Bacino Turistico della Saccisica, CTG ViviPiove e FAI Giovani di Padova, una serie di incontri di approfondimento sul tema delle Ville Venete.
Gli incontri si svolgeranno presso la Sala della Magnifica Comunità Piovese di Palazzo Jappelli, a Piove di Sacco (PD) nei giorni 01, 08, 15, 22 marzo 2012 con inizio alle ore 21,00.
Il progetto si propone innanzi tutto di far comprendere il fenomeno storico della Villa Veneta, che si diffuse dalla fine del 1400 sino agli inizi del 1800 e che vede rubricate circa 4200 ville nell’ex territorio della repubblica Serenissima, in particolare nel territorio del Padovano vi quella che è considerata la prima (Casa del Petrarca ad Arquà) e l’ultima (Villa Draghi a Montegrotto).
È finalizzato inoltre a far conoscere all’intera collettività il valore storico culturale che le ville venete rappresentano per il territorio che le ospitano e la ricaduta culturale ed economica che queste potrebbero produrre se giustamente valorizzate ed inserite in una proposta complessiva.
·        Nella prima serata, che vedrà come relatore l’architetto Giulio Muratori, si tratteranno gli sviluppi tipologici della Villa Veneta dalla sua nascita e del Palladianesimo, spingendosi fino alla valutazione di un possibile scenario futuro per tale prezioso patrimonio: da fonte di cultura a risorsa economica.
·        Nella seconda serata, caratterizzata dall’intervento dello storico Claudio Grandis, si tratteranno tutti gli aspetti legati allo sviluppo della Villa Veneta da un punto di vista storico, sociale ed economico.
·        Nel terzo incontro invece, tenuto dall’architetto Paolo Bellini, sarà discussa la conoscenza dei principali interpreti del fenomeno, da un punto di vista artistico e biografico, compresi vizi e virtù.
·        Nella quarta ed ultima serata, infine, grazie allo storico Paolo Tieto, sarà approfondito il fenomeno delle Ville Venete specificatamente al territorio di Piove di Sacco.
Il FAI – Fondo Ambiente Italiano, nato il 28 aprile 1975 con il nobile e preciso scopo della tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio d’arte, della natura e del paesaggio italiani, è una fondazione senza scopo di lucro, che può vantare di aver salvato e ridato alla collettività 40 proprietà, donate da privati e dallo Stato, di cui 21 normalmente aperte al pubblico.
Solo l’anno scorso ne sono state inaugurate tre: il Negozio Olivetti, sito in piazza San Marco a Venezia, la Villa dei Vescovi sui Colli Euganei e il bosco di San Francesco ad Assisi.
La delegazione di Padova, che è una delle 118 delegazioni presenti in Italia, mediante le quali il FAI opera nel territorio, ha trovato nell’amministrazione del Comune di Piove di Sacco e in tutti i partner coinvolti nel progetto una gradita condivisione d’intenti.
Si auspica che questa collaborazione sia solo la prima di una serie di progetti coordinati e condivisi, atti alla valorizzazione e promozione del territorio Piovese.
Il progetto nasce dall’idea che attraverso la conoscenza e sensibilizzazione a queste tematiche si crei una congiunzione tra il territorio e il patrimonio storico in esso custodito, trasformandosi in risorsa culturale ed economica virtuosa.
 
Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti
 
Per info: 340 8572232 - delegazionefai.padova@fondoambiente.it