Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Limitazioni contro l'inquinamento atmosferico 2018 - 2019

PROVVEDIMENTI CONTRO L’INQUINAMENTO ATMOSFERICO PER IL PERIODO INVERNALE 2018-2019
 
Con DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 116 DEL 9/10/2018 E’ STATO ADOTTATO UN PROGRAMMA DI AZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL’INQUINAMENTO ATMOSFERICO DA PARTICELLE SOTTILI, recependo ed adattando alla specificità territoriale la disposizione del Tavolo tecnico zonale dell’Agglomerato di Padova n. 38 del 14/09/2018 (a sua volta attuativo a livello locale del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano”).

L’Ordinanza sindacale n. 249 del 12-10-2018, attuativa del programma adottato dall’Amministrazione comunale, dispone LIMITAZIONI DI ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI TERMICI, PRESCRIZIONI PER LE COMBUSTIONI ALL'APERTO E PER LO SPANDIMENTO DI LIQUAMI ZOOTECNICI PER LA STAGIONE INVERNALE 2018-2019, come di seguito indicato:
dal 15 ottobre 2018 al 31 marzo 2019, nel territorio comunale sono vigenti le seguenti limitazioni:

A) con livello AZIONI PREVENTIVE - NESSUNA ALLERTA – SEMAFORO VERDE:

1) divieto di combustione di materiale vegetale all’aperto, anche derivante da attività agricole - fermo restando che nei centri abitati, e fino a 100 metri dai boschi e dalle strade pubbliche, è già vigente il divieto di accensione di fuochi per tutto l’anno secondo il regolamento comunale di polizia urbana; vengono escluse dal divieto le combustioni all’aperto relative a misure fitosanitarie e alla preparazione dei cibi nelle aree private o nelle aree pubbliche con strutture appositamente dedicate;

2) divieto per i seguenti veicoli di sostare a motore acceso:
• veicoli di categoria “N”, cioè veicoli a motore progettati e costruiti per il trasporto di merci ed aventi almeno quattro ruote, durante le fasi di carico/scarico merci;
• autoveicoli in attesa ai passaggi a livello e quelli in “coda lunga” ai semafori;

3) limite di 19°C, con tolleranza di 2°C, per le temperature medie delle abitazioni, spazi ed esercizi commerciali, ad esclusione di case di cura e/o riabilitazione, ospedali, case di riposo, scuole, piscine e assimilabili, ed altre attività per le quali tali misure ostino per esigenze tecnologiche e produttive;

4) divieto di utilizzare generatori con una classe di prestazione emissiva inferiore a “due stelle”, secondo la classificazione determinata dal Decreto del Ministero dell’Ambiente n. 186 del 7/11/2017;

B) con livello di ALLERTA – SEMAFORO ROSSO, a causa del superamento del valore limite giornaliero di 50 microgrammi/metrocubo di PM10 per 10 giorni consecutivi, comunicato da Arpav, e pubblicizzato tramite il sito internet comunale, SONO ATTIVATE LE SEGUENTI ULTERIORI LIMITAZIONI:

5) divieto di accensione di impianti e singoli apparecchi domestici a biomassa legnosa, inclusi i caminetti tradizionali aperti o moderni chiusi, qualora nell’unità abitativa sia presente altro tipo di impianto alimentato a metano, gpl o gasolio (eccetto per gli impianti che hanno prestazioni energetiche ed emissive in grado di rispettare almeno la classe 3 stelle, secondo la classificazione ambientale dei generatori di calore introdotta con Decreto Ministero dell’Ambiente n. 186 del 7/11/2017);

6) abbassamento della temperatura interna degli ambienti di vita riscaldati da impianti termici alimentati a combustibile non gassoso, qualora non possibile la misura precedente per assenza di impianto alternativo;

7) divieto di spandimento di liquami zootecnici;

8) divieto di realizzazione di fuochi d’artificio a scopo di intrattenimento e falò rituali, salvo specifiche deroghe rilasciate dal Comune, collegate a manifestazioni locali.
LE LIMITAZIONI DOVUTE ALLE AZIONI PREVENTIVE -  SEMAFORO VERDE – VALGONO IN TUTTO IL PERIODO DAL 15 OTTOBRE 2018 AL 31 MARZO 2019.
L’ATTIVAZIONE DELLE MISURE PREVISTE IN CASO DI ALLERTA – SEMAFORO ROSSO – DEVONO ESSERE ATTIVATE SOLO A SEGUITO DELL’APPOSITA COMUNICAZIONE SUL SITO INTERNET COMUNALE.
Il meccanismo di attivazione, non attivazione e disattivazione delle misure temporanee di ALLERTA - SEMAFORO ROSSO – dipende dalla verifica, da parte di Arpav, dei dati di qualità dell'aria nella zona di riferimento e dalle condizioni meteorologiche più o meno favorevoli alla dispersione degli inquinanti.
Con la sottoscrizione dell'Accordo di programma per l' adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano da parte della Regione Veneto, sono state disciplinate inoltre:
•    obbligo di utilizzare, nei generatori di calore a pellet di potenza termica inferiore ai 35 kW, pellet che sia certificato conforme alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17225-2, oltre a rispettare le condizioni previste all’allegato X, parte II, sez. 4, paragrafo 1, lettera d) alla parte V del Decreto legislativo n. 152/2006.
•    divieto di installazione di generatori di calore alimentati a biomassa legnosa con una classe di prestazione emissiva inferiore alla classe “tre stelle”, secondo la classificazione introdotta con Decreto n. 186 del 7/11/2017;
•    divieto di installazione di generatori di calore alimentati a biomassa legnosa con una classe di prestazione emissiva inferiore alla classe “quattro stelle” entro il 31 dicembre 2019;

Per informazioni generali sull'inquinamento atmosferico invernale, i dati delle centraline del Veneto ed i bollettini di previsione PM10, si rinvia all'apposita sezione del sito dell'Arpav.

SEGUIRANNO ULTERIORI PRECISAZIONI