Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.382.960
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici
800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Canali News
Dati Archiviati

Provvedimenti contro l’inquinamento atmosferico 2018-2019: precisazione sull’attivazione dei livelli di allerta

L’Ordinanza sindacale n. 249 del 12-10-2018 di fianco allegata, attuativa del programma adottato dall’Amministrazione comunale con adesione all’ ”Accordo di Bacino Padano”, ha disposto LIMITAZIONI DI ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI TERMICI, PRESCRIZIONI PER LE COMBUSTIONI ALL'APERTO E PER LO SPANDIMENTO DI LIQUAMI ZOOTECNICI dal 15 ottobre 2018 al 31 marzo 2019.

A) con livello “AZIONI PREVENTIVE - NESSUNA ALLERTA – SEMAFORO VERDE sono previsti:

1) divieto di combustione di materiale vegetale all’aperto, anche derivante da attività agricole;

2) divieto per i seguenti veicoli a motore di sostare a motore acceso:

· veicoli di categoria “N”, progettati e costruiti per il trasporto di merci ed aventi almeno quattro ruote, durante le fasi di carico/scarico merci;

· autoveicoli in attesa ai passaggi a livello e quelli in “coda lunga” ai semafori;

3) limite di 19°C, con tolleranza di 2°C, per le temperature medie delle abitazioni, spazi ed esercizi commerciali, con esclusione di alcuni immobili a destinazione particolare;

4) divieto di utilizzare generatori a biomassa (legno, pellet) con una classe di prestazione emissiva inferiore a “due stelle”, secondo la classificazione del Decreto del Ministero dell’Ambiente n. 186/2017;

B) con livello di “ALLERTA – SEMAFORO ROSSO”  sono attivate le seguenti ulteriori limitazioni:

5) divieto di accensione di impianti e singoli apparecchi domestici a biomassa legnosa, qualora nell’unità abitativa sia presente altro tipo di impianto alimentato a metano, gpl o gasolio (eccetto per gli impianti che hanno prestazioni energetiche ed emissive in grado di rispettare almeno la classe 3 stelle del Decreto Ministero dell’Ambiente n. 186/2017);

6) abbassamento della temperatura interna degli ambienti di vita riscaldati da impianti termici alimentati a combustibile non gassoso, qualora non possibile la misura precedente per assenza di impianto alternativo;

7) divieto di spandimento di liquami zootecnici;

8) divieto di realizzazione di fuochi d’artificio per intrattenimento e falò rituali, salvo specifiche deroghe.

I gradi di ALLERTA dipendono dalla verifica, da parte dell’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale (A.R.P.A.V.), dei dati di qualità dell'aria nella zona di riferimento e dalle condizioni meteorologiche più o meno favorevoli alla dispersione degli inquinanti, secondo modalità stabilite dall’Accordo di Bacino Padano. Come per molti altri comuni del Veneto, per il nostro Comune viene fatta una valutazione della qualità dell’aria con stima modellistica.

 Un bollettino di allerta viene pubblicato alla pagina internet di ARPAV:  http://www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php

In tale bollettino si vede un semaforo che viene attivato a verde, arancione e rosso, per un determinato Comune, a secondo dei livelli dell’inquinante PM10.

SEMAFORO VERDE - AZIONI PREVENTIVE - NESSUNA ALLERTA = Attivo quando il numero di giorni consecutivi di superamento del valore limite di 50 µg/m3 è inferiore a 4

SEMAFORO ARANCIONE = Attivato dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite di 50 µg/m3, sulla base della verifica effettuata il lunedì e giovedì (giorni di controllo), sui quattro giorni antecedenti. I livelli di allerta restano in vigore fino al giorno di controllo successivo compreso

SEMAFORO ROSSO – ALLERTA = Attivato dopo 10 giorni consecutivi di superamento nella stazione di riferimento del valore limite di 50 µg/m3 sulla base della verifica effettuata il lunedì e giovedì (giorni di controllo) sui dieci giorni antecedenti. I livelli di allerta restano in vigore fino al giorno di controllo successivo compreso.

NEL NOSTRO COMUNE LE LIMITAZIONI DOVUTE ALLE AZIONI PREVENTIVE -  SEMAFORO VERDE – VALGONO PER TUTTO IL PERIODO DAL 15 OTTOBRE 2018 AL 31 MARZO 2019.

Nel caso del Comune di Piove di Sacco non vi sono interventi da attuare in caso del “Semaforo Arancione” presente nel bollettino di ARPAV,  in quanto rappresenta solo una fase di avvertimento per il possibile passaggio successivo alla fase “Semaforo Rosso”.

PER L’ATTIVAZIONE DELLE MISURE SOPRAINDICATE, PREVISTE IN CASO DI ALLERTA – SEMAFORO ROSSO, SARA’ PUBBLICATA APPOSITA COMUNICAZIONE SUL SITO INTERNET COMUNALE.

 

NEL COMUNE DI PIOVE DI SACCO NON SONO PREVISTE LIMITAZIONI DEL TRAFFICO AD ALCUN TIPO DI VEICOLO, INDIPENDENTEMENTE DAL TIPO DI ALIMENTAZIONE O CLASSIFICAZIONE, NEMMENO IN CASO DI ALLERTA - SEMAFORO ROSSO.