Ultime News
Visualizzazione e mappa
Alto contrasto Contrasto base Mappa del sito
Privacy Note Legali



800.974.318
Numero Verde
Segnalazione guasti
agli impianti elettrici
e semaforici

800.428.722
Numero Verde
Rifiuti Urbani e
Servizio rifiuti speciali
049.9709603
Comando Polizia Locale



5 per 1000
ai Servizi Sociali
del Comune

Codice Fiscale
80009770282






 
Vedi anche....

Sportello Unico Edilizia

Ultime Notizie

PREDISPOSIZIONE DELLE DICHIARAZIONI OBBLIGATORIE PER RIUTILIZZO TERRE E ROCCE DA SCAVO AI SENSI DELL’ART. 1BIS DELLA L. 98/2013

A seguito della nota inviata da Arpav in data 2/11/2015 si chiede di utilizzare il nuovo servizio telematico per la compilazione delle dichiarazioni obbligatorie di cui alla L. 98/2013 raggiungibile mediante il seguente link:

Qui è possibile, previa registrazione da parte dell’utente, la predisposizione della dichiarazione compilando tutti i campi obbligatori presenti nel sistema.

Al termine della compilazione la dichiarazione può essere stampata su file o su carta e, una volta firmata, può essere caricata in formato PDF nel portale SUAP il quale poi provvederà ad inviarla tramite PEC.

Con questo sistema possono essere compilate le dichiarazioni sia nel caso di riutilizzo nello stesso cantiere di produzione, sia nel caso di riutilizzo al di fuori dello stesso.

Si ringrazia per la collaborazione.

———

PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE EDILIZIE DAL 1° GENNAIO 2017

Si ricorda che, a seguito dell’approvazione della Deliberazione n. 84 del 27/09/2016 da parte della Giunta Comunale, il Comune di Piove di Sacco ha deciso di utilizzare il portale telematico “impresainungiorno” anche per la presentazione delle pratiche di edilizia residenziale.

Il servizio, già attivo dallo scorso 3 ottobre, ha reso possibile la presentazione telematica tramite il portale SUAP anche delle pratiche di edilizia residenziale; al fine di mantenere al distinzione tra le diverse tipologie di pratiche viene richiesto di spuntare l’apposita casella “DICHIARAZIONE RELATIVA ALLA DESTINAZIONE D’USO RESIDENZIALE” come di seguito indicato qualora si tratti di edilizia non produttiva.

Come chiarito dal regolamento di organizzazione e funzionamento del SUE, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 132 del 20/12/2016, tale operazione andrà fatta anche nel caso in cui l’attività edilizia non sia connessa all’esercizio dell’attività d’impresa (es. pratica edilizia relativa ad un locale commerciale presentata dal soggetto proprietario dell’immobile che non esercita alcuna attività nello stesso).

SUE

Pertanto a partire dal 1° gennaio 2017 l’inoltro telematico tramite il portale «impresainungiorno»

costituirà l’unica modalità di presentazione di tutte le pratiche edilizie.  Le pratiche trasmesse con modalità diverse dalla precedente saranno dichiarate irricevibili.

Saranno ancora accettate in forma cartacea esclusivamente le integrazioni documentali relative a pratiche già inoltrate con la medesima modalità alla data del 31 dicembre 2016.

Gli uffici rimangono a disposizione per fornire tutte indicazioni del caso.

Piove di Sacco, 21 dicembre 2016

Il Responsabile dell’U.O.S. V
arch. Ivano Ronca

———

MODIFICHE IN MATERIA EDILIZIA APPORTATE DAL D.LGS. 222 DEL 25.11.2016 - SCIA 2  

È entrato in vigore l'11 dicembre 2016 il Decreto Legislativo n. 222 del 25.11.2016 - SCIA 2, che modifica in misura significativa il Testo Unico dell’Edilizia  (d.P.R. n. 380/2001), apportando importanti novità alla materia determinando in generale una riforma dei titoli abilitativi e delle relative procedure da seguire per la realizzazione degli interventi edilizi.

Vengono infatti eliminate la DIA - Denuncia di inizio attività (ora sostituita completamente dalla SCIA - Segnalazione certificata di inizio attività), la CIL - Comunicazione di inizio lavori non asseverata.

Risultano così ampliati i casi di edilizia libera senza comunicazione, ma anche gli interventi soggetti a CILA, che diventa la procedura residuale (nuovo art. 6 bis del D.P.R. n. 380/2001).

Altra rilevante novità è l’eliminazione del certificato/attestato di agibilità. La nuova unica modalità di acquisizione dell’agibilità è la Segnalazione Certificata di Agibilità.

Nel Decreto è allegata la Tabella A sez. II EDILIZIA che riporta, in corrispondenza del lavoro da eseguire, il relativo regime amministrativo.

Pertanto, gli interventi di cui agli articoli 2, 3 e 4 della legge regionale n. 14/2009 “Piano Casa” sono sottoposti a SCIA alternativa al Permesso di Costruire ai sensi dell’articolo 23 del DPR n. 380/2001. È fatta ovviamente salva la facoltà dell’interessato di richiedere il permesso di costruire anche per tali interventi.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------