Informazioni generali

L’occupazione di suolo e aree pubbliche (osap), o private ad uso pubblico ai fini edili con ponteggi, cantieri recintati (occupazione fisse), castelli su ruote, pantografi, autocarri con cesta, betoniere ecc..(occupazioni mobili), è soggetta al rilascio di autorizzazione/concessione. L’autorizzazione/concessione può essere negata o modificata se incompatibile con le esigenze pubbliche (mercati, fiere, circolazione stradale, realizzazione opere pubbliche).

Se l’occupazione comporta una modifica alla viabilità ordinaria (chiusura tratto marcipiede/pista ciclabile, istituzione di senso unico alternato ecc...), l’interessato deve richiedere l'emissione di apposita ordinanza (modulo osap cantieri - richiesta ordinanza)

E' inoltre possibile chiedere l’apertura di un passo carrabile temporaneo di cantiere (modulo - osap cantieri - passo carraio)

Variazione/proroga
La variazione dell’occupazione, è soggetta a rilascio di nuova autorizzazione/concessione che si ottiene presentando nuova domanda.

Occupazione urgente
Per far fronte a situazioni di emergenza/urgenza tali da evitare pericolo alle persone ed alle cose (adeguatamente motivate), l’occupazione può avvenire dandone immediata comunicazione scritta ( modulo osap cantieri - occupazione urgente ) al Comando P.L. a mezzo mail o pec. L’occupazione dovrà essere regolarizzata entro le ore 12.00 del primo giorno lavorativo successivo all'inizio dell'occupazione. Il Comando P.L. valuterà l’effettiva urgenza e provvederà al rilascio della concessione nonché all’applicazione dell'importo del canone da versare e/o all’applicazione di sanzioni qualora i lavori non risultino realmente urgenti ma programmabili. L'eventuale ordinanza in materia di viabilità verrà emessa solamente in presenza di cantieri che si protraggono oltre le 48 ore.

Tutta la modulistica è disponibile all'interno dell'apposita sezione "Modulistica".

Tempi

La domanda di concessione va presentata almento 30 giorni prima rispetto alla data di inizio occupazione salvo quanto disposto in caso di occupazione urgente ossia entro le ore 12.00 del primo giorno lavorativo successivo all'occupazione.
Si considera URGENTE l'occupazione necessaria a far fronte a situazioni di emergenza/urgenza tali da evitare pericolo alle persone ed alle cose, adeguatamente motivata e verificata dal Comando Polizia Locale che in caso di lavori non urgenti ma programmabili provvederà all'applicazione delle sanzioni previste.

Eventuali proroghe/variazioni vanno presentate almeno 10 giorni prima della scadenza della concessione.

Costi

a) N. 1 marca da bollo da euro € 16,00 da applicare sulla domanda;
b) Spese istruttoria:

  • Procedura ordinaria, con verifiche tecniche e sopralluogo (generalmente in caso di una nuova occupazione), richiesta 30 giorni prima dalla data indicata per l'inizio dell'occupazione: € 50,00
  • Procedura con istruttoria semplice (generalmente in caso rinnovi di occupazioni esistenti per i quali è già stata fatta l'istruttoria e il sopralluogo): € 20,00;
  • Variazione-Proroga: € 20,00

Canone cosap e cauzione danni: l’occupazione è soggetta al pagamento di un canone il cui ammontare dipende dall’estensione dell’area, dalla zona di ubicazione e dalla durata.

In caso di revoca/rinuncia dei lavori, il titolare deve inviare apposita comunicazione preventiva o contestuale diretta al Comune. E' possibile richiedere il rimborso del canone Cosap pagato che sarà rimborsato nella misura di seguito indicata:

  • se l'occupazione non è ancora iniziata, la rinuncia comporta il diritto alla restituzione del canone versato;
  • se l'occupazione è in corso, è disposta la restituzione della metà del canone versato, se il periodo fruito è inferiore al 50% di quello previsto;
  • non viene disposto il rimborso se la somma è inferiore ad € 15,00;

c) In caso di particolari occupazioni con rischio di danni alle infrastrutture, il Comune può chiedere la stipula di una polizza fidejussoria od in alternativa il versamento di una cauzione appositamente quantificata. Al termine dell'occupazione, lo svincolo/restituzione è subordinato alla verifica dell'assenza di qualsiasi danno riconducibile al cantiere;

d) Euro 16,50 (bollo + diritti sull'Autorizzazione) da pagare al momento del ritiro dell'Autorizzazione;

e) Euro 0,50 diritti di segreteria da pagare al momento del ritiro dell'autorizzazione.

A chi rivolgersi

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì: 8.30 – 12.30; martedì 15.00 - 17.30
sabato: 8.30 – 11.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

27/08/2021
Approfondimenti

Normativa:

Artt.20-21-22- 25- 26-27 e 38 CDS, art. 30/7°- 44-45-46 reg. Esec. Cds, D.M. 10 luglio 2002 (disciplinare tecnico, relativo agli schemi segnaletici). Regolamento comunale COSAP approvato con Delibera C.C.n.43/2013 e modificato con delibera Consiglio Comunale n.12 del 3.3.2017; Art.69 Reg.edilizio comunale.

Documentazione da presentare:

Compilare debitamente l’apposito modulo comprensivo degli allegati tecnici previsti, della ricevuta di versamento delle spese di istruttoria  e di eventuale richiesta di emissione di ordinanza in materia di circolazione stradale. 
Tutta la modulistica è scaricabile nella sezione "Modulistica" di questa pagina.

Modalità di pagamento

le spese di istruttoria possono essere pagate, oltre che in contanti o con bancomat presso il PoliSportello anche con c/c postale o bonificio bancario. Tutte le coordinate per effettuare i pagamenti sono disponibili in "Amministrazione trasparente".
Il bollettino per il versamento del canone OSAP sarà trasmesso dall'ufficio Abaco. Il pagamento del canone va effettuato entro i termini indicati nel bollettino. I pagamenti effettuati oltre termine comportano una maggiorazione del 10% sulla tariffa dovuta se il pagamento viene effettuato entro il 30° giorno, e del 30% per i pagamenti effettuati dal 30° giorno in poi

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Settore VIII - Polizia locale (Responsabile Gianni Meneghin)

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale
Dettagli Procedimento