Informazioni generali

L'ampliamento del nucleo familiare titolare dell'assegnazione, al di fuori degli accrescimenti naturali, deve essere autorizzato dall'ente proprietario (Comune o Ater) previa presentazione di apposita domanda da parte dell'assegnatario.

L'ampliamento del nucleo familiare è possibile per i soggetti di cui all'articolo 26 delle L.R. 39/2017 (riportati nel modulo di domanda) e per le seguenti ipotesi:

a) affido di minore;
b) rientro per riconciliazione nel nucleo familiare del coniuge o dei soggetti di cui all'articolo 1, commi 2 e 36 della legge 76/2016, dell'assegnatario, già componenti del nucleo medesimo, che abbiano abbandonato l'alloggio;
c) rientro nel nucleo familiare del figlio che abbia abbandonato l'alloggio.
L’ampliamento comporta l'adeguamento del canone sulla base dell'ISEE-ERP del nuovo nucleo familiare.

Tempi

Entro 90 giorni dalla data di presentazione dela domanda.
 

Costi

n. 2  marche da bollo da € 16,00 (una per la domanda una per il rilascio dell'autorizzazione).
€ 0,50 diritti di segreteria (i diritti di segreteria possono essere versati contestualmente alla presentazione della domanda o al momento del ritiro dell'autorizzazione).

A chi rivolgersi

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì: 8.30 – 12.30; martedì 15.00 - 17.30
sabato: 8.30 – 11.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

17/07/2020
Approfondimenti

Normativa:

Legge Regionale 39/2017 “Norme in materia di edilizia residenziale pubblica” – art.14 Regolamento regionale 10 agosto 2018, n.4.

Documentazione da presentare:

  • domanda su apposito modulo
  • copia del documento d’identità del richiedente
  • autocertificazione relativa al nuovo componente del nucleo familiare e copia del suo documento di identità

Contestualmente dovrà essere richiesta l’iscrizione all’anagrafe per immigrazione o per cambio di via.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Ufficio casa - Edilizia residenziale pubblica (Responsabile: Ferretto Silvia)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale
Dettagli Procedimento