Informazioni generali

Il figlio di genitori, entrambi stranieri, nato in Italia e legalmente residente dalla nascita fino ai 18 anni può acquistare la cittadinanza italiana.

Requisiti

Essere nato in Italia e avervi risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento dei 18 anni.
L'allontanamento dall'Italia per brevi periodi per motivi di studio, di famiglia o di salute, se documentati, non influiscono sulla concessione della cittadinanza se lo straniero ha comunque mantenuto in Italia la propria residenza legale, nonché il centro delle proprie relazioni familiari e sociali. (Circolare Ministero dell'Interno 5 gennaio 2007).

Modalità

L'interessato deve esprimere la sua volontà di divenire cittadino italiano con dichiarazione resa all'Ufficiale dello stato civile del Comune di residenza. Tale dichiarazione può essere resa tra i 18 e i 19 anni di età.
Il fac simile è scaricabile nella sezione Modulistica.

Tempi

il Sindaco emette l’attestazione dell’acquisto della cittadinanza italiana entro 10 giorni dalla data di ricezione degli atti ricevuti dall’Ufficiale dello Stato Civile.
La cittadinanza decorre dal giorno successivo alla dichiarazione resa dal cittadino all’Ufficio di Stato Civile.

Costi

n.1 marca da bollo da € 16,00 da applicare sulla domanda .
Contributo governativo di € 250 da versare sul c.c. 809020 intestato al Ministero dell’Interno

A chi rivolgersi

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì: 8.30 – 12.30; martedì 15.00 - 17.30
sabato: 8.30 – 11.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

02/01/2020
Approfondimenti

Normativa:

L. n. 94 del 15 luglio 2009 "Disposizioni in materia di sicurezza pubblica".
L. n. 91 del 5 febbraio 1992 "Nuove norme sulla cittadinanza", art.4 comma 2.
D.P.R. n. 572 del 12 ottobre 1993.

Documentazione da presentare:

  • copia documento di identità in corso di validità ;
  • copia titolo di soggiorno: in caso di periodi di interruzione nel titolo di soggiorno, il/la richiedente potrà presentare documentazione che attesti comunque la presenza in Italia (es. certificazione scolastica, medica e altro);
  • certificato storico di residenza rilasciato dai Comuni dove la persona ha avuto la residenza:
    in caso di iscrizione anagrafica tardiva del minore presso un Comune italiano documentazione che dimostri la permanenza del minore in Italia nel periodo antecedente la regolarizzazione anagrafica (es. attestati di vaccinazione, certificati medici);
  • copia integrale dell'atto di nascita del richiedente;
  • ricevuta di versamento di € 200,00 sul conto corrente n. 809020 intestato a “Ministero dell'Interno, DLCI – cittadinanza”. I bollettini sono disponibili presso le Prefetture e gli uffici postali dotati di “Sportello Amico (fac simile scaricabile nella sezione Modulistica).

Note

  • Certificati, atti e documenti disponibili presso le Amministrazioni Pubbliche italiane saranno acquisiti d’ufficio.
  • La ricevuta versamento di € 250,00 deve essere presentata al momento dell’appuntamento per rendere la dichiarazione, dopo che l’Ufficiale dello Stato Civile ha esaminato la documentazione fornita.
Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi demografici, civile, elettorale (Responsabile: Ferretto Silvia - Responsabile del settore III - servizi alla persona - polisportello - demografici - scolastici - e.r.p.)

Responsabile del procedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale
Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso