Informazioni generali

Il passaporto è il documento necessario per l’espatrio nei Paesi extra Unione Europea, in cui non è possibile viaggiare con la sola carta d'identità.
Ha validità di:

  • 3 anni per bambini da 0 a 3 anni di età;
  • 5 anni per bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni di età;
  • 10 anni per le persone maggiorenni.

E’ rilasciato dalla Questura solo su appuntamento, presentandosi personalmente per l’apposizione della firma digitale, il rilievo delle impronte digitali e l'autentica di foto. Sono esentati dall’obbligo di firma e apposizione delle impronte i minori di anni 12.
Per informazioni aggiornate e complete sulle modalità di rilascio, i documenti necessari, le particolari situazioni personali, la modulistica ecc. consultare il sito della Questura di Padova.
Prima di recarsi in Questura è necessario:

  • fissare un appuntamento con l’ufficio passaporti della Questura di Padova attraverso il "Passaporto Elettronico-Agenda On Line" , oppure richiedere la prenotazione dell’appuntamento attraverso il PoliSportello
  • acquisire tutta la documentazione necessaria per il rilascio del passaporto elettronico indicata nella prenotazione.

Al PoliSportello è possibile:

  • richiedere la prenotazione dell’appuntamento con l'ufficio passaporti della Questura di Padova.
  • far autenticare n. 2 fotografie formato tessera recenti e uguali con le seguenti caratteristiche: dimensioni di circa cm. 4x4 con sfondo bianco. Il volto deve ricoprire il 70-80% della foto e deve essere ritratto in posizione frontale con le orecchie visibili (per dettagli sulle caratteristiche vedere gli esempi nella sezione Modulistica);
    I minorenni devono presentarsi accompagnati da almeno un genitore o tutore per il riconoscimento e la legalizzazione della foto . Inoltre, il modello generato al momento della prenotazione deve essere firmato negli spazi indicati da chi esercita la potestà sui minori (entrambi i genitori, unico genitore che ha effettuato il riconoscimento, tutore o in mancanza, autorizzazione del Giudice Tutelare). La firma/e sul modulo per il rilascio del passaporto e la firma/e per l'assenso all'espatrio deve essere apposta alla presenza del funzionario del Comune, o alla presenza del funzionario della Questura di Padova, oppure allegando fotocopia del documento d'identità personale. Nel caso di unico genitore deve essere compilata anche una dichiarazione nella quale il genitore dichiara di essere titolare esclusivo della potestà del figlio.

Per i minori da 0 a 13 anni di età è necessario indicare al momento della prenotazione i dati anagrafici di uno o più accompagnatori (genitore/i - tutore/i - delegato/i o altre persone maggiorenni).
All’Ufficio passaporti della Questura di Padova è necessario presentarsi alla data e ora fissata tramite agenda telematica, con la documentazione di cui sopra e:

  • l'attestazione del versamento sul conto corrente postale prestampato n. 67422808 secondo valore vigente € 42,50 (costo del libretto 48 pagina) intestato a "Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro" con causale: importo per rilascio passaporto elettronico
  • un contrassegno telematico di € 73,50 (contributo amministrativo), acquistabile in una rivendita di valori bollati
  • il foglio di prenotazione dell'appuntamento
  • passaporto scaduto (se in possesso)

Questura di Padova
Questura di Padova - ufficio passaporti (piazzetta Palatucci, 5).
Orari e contatti con gli uffici: consultare il sito della Questura di Padova alla pagina specifica Orari e uffici della Questura.

 

 

Tempi

Per la legalizzazione della foto e la prenotazione dell'appuntamento con la Questura: immediato allo sportello
Per i passaporti dei minori di anni 12 trasmessi dal Comune: 4 settimane.

Costi

  • € 42,50 Attestazione di versamento su c/c prestampato per rilascio passaporto elettronico (costo libretto)
  • € 73,50 Contrassegno telematico (contributo amministrativo)

A chi rivolgersi

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì: 8.30 – 12.30; martedì 15.00 - 17.30
sabato: 8.30 – 11.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

29/09/2022
Approfondimenti

Normativa:

Legge n. 1185/1967.
L. n. 43 del 31 marzo 2005 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, recante disposizioni urgenti per l’università e la ricerca, per i beni e le attività culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilità dei pubblici dipendenti, nonché per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione. Sanatoria degli effetti dell’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 280" (art. 7-vicies ter - Rilascio documentazione in formato elettronico).
L. n. 3, art 24, del 16 gennaio 2003 "Modifiche alla legge 21/11/67 n. 1185 in materia di rilascio di passaporti".
L. n. 340 del 24 novembre 2000 "Disposizioni per la delegificazione di norme e per la semplificazione di procedimenti amministrativi".
D.P.R. n. 649 del 6 agosto 1974 "Tutela dei minori".
L. n. 1185 del 21 novembre 1967 art. 24 "Ordinamento in materia di rilascio di passaporti"
D.L.25/9/2009 n.135 convertito in Legge 20/11/2009 n.166.

Documentazione da presentare:

  • l'attestazione del versamento sul conto corrente postale prestampato n. 67422808 secondo valore vigente € 42,50 (costo del libretto 48 pagina) intestato a "Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro" con causale: importo per rilascio passaporto elettronico
  • un contrassegno telematico di € 73,50 (contributo amministrativo), acquistabile in una rivendita di valori bollati
  • il foglio di prenotazione dell'appuntamento
  • passaporto scaduto (se in possesso)

Ulteriori informazioni:

Minori che si recano all'estero - Nuove disposizioni
Per il minore di anni 14, titolare di passaporto/carta d’identità che deve recarsi all'estero NON ACCOMPAGNATO da uno dei genitori, a partire dal 31.05.2018 è necessario utilizzare l’agenda passaporto raggiungibile all’indirizzo https://www.passaportonline.poliziadistato.it inserendo alla voce “richiesta di accompagno” i dati anagrafici del genitori, degli accompagnatori e del minore, stampando il modulo debitamente compilato. Tale richiesta dovrà riportare le firme dei genitori e dovrà essere presentata in Questura allegando copia dei documenti di identità dei genitori, del minore e dell'accompagnatore (se persona fisica) unitamente alla dichiarazione di disponibilità all’accompagnamento sottoscritta dallo stesso.
I minori accompagnati dai genitori (anche uno soltanto) o da chi ne fa le veci non necessitano della dichiarazione di accompagno (devono tuttavia essere riportati i nomi dei genitori sul documento) .
La dichiarazione di accompagnamento è applicabile ai soli minori italiani e solo quando viaggino fuori dei confini nazionali (ovvero, in caso di residenza all'estero, i confini del Paese di residenza) con persona diversa dall'esercente la responsabilità genitoriale o tutoria.
Ciò significa che:
Non può essere rilasciata per viaggi sul territorio nazionale (ad esempio da Roma a Milano), cosa che invece alcune compagnie aeree continuano erroneamente a richiedere a causa di loro regolamenti interni;
Non è necessaria se si viaggia con gli esercenti la responsabilità genitoriale (madre o padre) o tutoria. Va precisato che ciò è indipendente dal fatto che il/i nome/i dei suddetti siano riportati alla pagina 5 del passaporto del minore di 14 anni, ma in tal caso al controllo di frontiera sarà necessario dimostrare di essere l'esercente la responsabilità genitoriale o tutoria (ad esempio con atto di nascita, stato di famiglia, sentenza etc.);
Ferma la necessità che sia indicato almeno un accompagnatore, è lasciata alla valutazione dei richiedenti di fornire il nominativo di due accompagnatori, i quali saranno tra loro alternativi.La dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi.

Modifiche sul passaporto
Cambio residenza:
• cambio di indirizzo all'interno del Comune : non è necessario fare alcuna variazione
• cambio Comune di residenza: compilare solo il modulo di domanda (scaricabile), allegando il documento di identità e il passaporto.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Polisportello (Responsabile: Silvia Ferretto - Responsabile Settore III - Servizi alla persona - polisportello - demografici - scolastici - edilizia residenziale pubblica - concessioni cimiteriali)

Responsabile del procedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale
Dettagli Procedimento