Informazioni generali

Il cittadino straniero, residente in Italia e discendente da avo cittadino italiano, può chiedere il riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana con domanda indirizzata al sindaco del comune di residenza.

 

Tempi

90 giorni dall’acquisizione di tutta la documentazione prescritta e necessaria per gli accertamenti di legge.

Costi

marca da bollo da € 16,00

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì: 8.30 – 12.30; martedì 15.00 - 17.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

02/01/2020
Approfondimenti

Normativa:

L. n.94 del 15 luglio 2009”Disposizioni in materiali di sicurezza pubblica”
L. n.91 del 5 febbraio 1992 “Nuove norme sulla cittadinanza”
Circ. del Ministero dell’Interno n. K.28.1 dell’8 aprile 1991 “Riconoscimento del possesso dello status civitatis italiano ai cittadini stranieri di ceppo italiano”
L. n.555 del 13 giugno 1912 “Sulla cittadinanza italiana”

Documentazione da presentare:

Domanda in bollo (vedi allegato in sezione modulistica) all’ufficio cittadinanza del Comune di Piove di Sacco previa verifica da parte dell’ufficio di tutta la documentazione necessaria.
Per l’esame dei documenti è necessario fissare un appuntamento telefonando al nr. 0499709301 dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle 12.30.
Data la complessità dell’iter procedurale, l’ufficio si riserva di non fissare più di tre appuntamenti al mese.

Allegati alla domanda:

  1. estratto dell’atto di nascita dell’avo italiano che è emigrato all’estero
  2. atto di matrimonio dell’avo italiano emigrato
  3. atti di nascita dei discendenti dell’avo emigrato
  4. atti di matrimonio dei discendenti dell’avo emigrato
  5. certificato delle competenti autorità straniere attestante l’avo non ha acquistato la cittadinanza straniera prima della nascita dell’ascendente del richiedente
  6. iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente del comune
  7. attestazione del competente consolato italiano dalla quale risulti che gli avi del richiedente non hanno alla cittadinanza italiana (è richiesto direttamente dall’ufficiale dello stato civile dopo l’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente).

La richiesta di riconoscimento della cittadinanza italiana è indirizzata al sindaco e può essere presentata presso l’ufficio di stato civile in viale degli Alpini n.1 c/o Polisportello.

Ulteriori informazioni:

I documenti rilasciati dalle autorità straniere devono essere tradotti ed eventualmente legalizzati o postillati a norma di legge.
Ulteriori documenti possono essere richiesti dall’ufficio per gli accertamenti prescritti dalla legge.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi demografici, civile, elettorale (Responsabile: Ferretto Silvia - Responsabile del settore III - servizi alla persona - polisportello - demografici - scolastici - e.r.p.)

Responsabile del procedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale
Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso